Home Oggi Protagonista I Fornai Ricci Enza e Mattia di Montaquila premiati per il panettone...

I Fornai Ricci Enza e Mattia di Montaquila premiati per il panettone più buono del Molise 2016 a Milano, oggi e domani a Napoli alla kermesse espositiva “Re Panettone 2016 “

26230
Il Molise ricco di storia e di tradizioni, mutuate anche dall’esterno e trasformate, sublimate dall’estro creativo e da sapiente esperienza, si palesano in attività artigianali di grande pregio e riconoscimenti di livello nazionale ed internazionale. In questo caso non possiamo esimerci dal proporvi i Fornai Ricci di Enza e Mattia Ricci di Montaquila (IS), pluripremiati nel corso degli anni per le sublimi creazioni per l’arte bianca e per la pasticceria.
certificato-miglior-panettone
Da poco hanno ricevuto il certificato di merito per il miglior panettone del Molise alla kermesse “Panettone Day 2016” a Milano, evento promosso da Braims. Ed oggi e domani importante e fondamentale presenza con un proprio stand a Napoli all’esposizione più importante d’Italia per il dolce tipico natalizio “Re Panettone”.
I Fornai Ricci attesi e in concorrenza con i colleghi artigiani più importanti d’Italia si contenteranno l’ambito riconoscimento di panettone più sano e buono della nazione.
“Re Panettone” è il più frequentato evento dedicato al dolce tipico di Milano. Ideato e organizzato da Stanislao Porzio, ha celebrato la sua prima edizione al Teatro Litta di Milano nell’ultimo fine settimana di novembre 2008. Da allora ogni anno continua ad aver luogo alla fine di novembre nel capoluogo lombardo, ma annovera anche edizioni in altre città, come Napoli, per diffondere ovunque la cultura del panettone. Fulcro della manifestazione è l’esposizione di panettoni artigianali d’eccellenza, per promuovere la qualità. Ogni edizione aggiunge ulteriori contenuti al nucleo originario, per rendere l’evento sempre più interessante.
 
“Re Panettone Napoli 2016” Per il secondo anno consecutivo, approda a Napoli, al Salone degli Specchi del Grand Hotel Parker’s (Corso Vittorio Emanuele, 135), il 3 e 4 dicembre 2016.
re-panettone
Oltre venti pasticcieri d’eccezione, tra cui i molisani Fornai Ricci, ciascuno con il proprio banco espositivo, mettono a disposizione i loro panettoni per la vendita al pubblico, tutti allo stesso prezzo: 25 euro il chilo, 20 euro i 750g e 15 euro i 500 g. Per acquistarli bisognerà munirsi alle casse centralizzate di Paneuro, gettoni del valore di 5 euro, che fungeranno da moneta di scambio presso i banchi dei pasticcieri.
A partire da quest’anno l’Università degli Studi di Milano effettuerà delle analisi a campione anche a Napoli per verificare la conformità dei lievitati al disciplinare della manifestazione, che si pone come obiettivo la presentazione di panettoni artigianali d’eccellenza, realizzati senza ingredienti che ne prolunghino artificialmente la vita (i conservanti e i mono- e digliceridi utilizzati dalle industrie), né semilavorati che ne facilitino la produzione artigianale, omogeneizzando i sapori (lievitati disidratati e mix).
Una giuria di esperti assegnerà al miglior panettone presente alla kermesse il Premio “Re Panettone Napoli”.
L’evento è organizzato da Stanislao Porzio, in collaborazione con Dipunto Studio.
Sabato 3 dicembre – dalle ore 11:00 alle 21:00    Domenica 4 dicembre – dalle ore 11:00 alle 19
 
 
Di seguito il disciplinare di produzione di uno dei panettoni più buoni d’Italia quello dei Fornai Ricci naturalmente:
Pasticceria: Fornai Ricci Capi Pasticcieri: Enza e Mattia Ricci Sede: Montaquila (IS) Sito web: www.fornairicci.it Telefono: 0865/960183 – 388/9585503
DESCRIZIONE PANETTONE TRADIZIONALE
Produciamo il ns. Panettone attenendoci al disciplinare dello stesso e poniamo particolare attenzione alla scelta delle materie prime: – Il ceppo dei lievitati, ovviamente, compie insieme a noi 50 anni (nel 2017); – Scorza di arance Navel, Cedro diamante, Limoni della Costiera Amalfitana, Pere “carbone” autoctone, Albicocche ecc., sono canditi all’italiana direttamente da noi in azienda; – Miele proveniente dal vicino Parco Nazionale d’Abruzzo, con il quale confiniamo; – Tuorli d’uova freschi provenienti da allevamenti a terra Molisani; – Burro, top di gamma di aziende belghe primarie; – Uva sultanina Australiana senza solfiti; A parte l’impasto, tutto il resto della produzione è totalmente manuale: spezzatura, pirlatura e confezionamento. Il Pack utilizzato è improntato tutto su timbri, impressi manualmente, spago e ceralacca che rendono ogni panettone un pezzo unico tanto da poter essere anche numerati.