Isernia – La città in lutto per l’improvvisa morte dell’Avvocato Carlo...

Isernia - Grave lutto ha colpito la nota famiglia Moscato. L'avvocato Carlo 58 anni è stato ritrovato senza vita questo pomeriggio presso la sua...

Sport

Basket-Magnolia: Coppa italia, un giovedì di avvenimenti tra Vazzieri e centro...

Coppa italia, un giovedì di avvenimenti tra Vazzieri e centro città Nell’impianto...

Paralimpico, Basket serie B: l’ASD Fly Sport Molise cede al Don...

Ultima di campionato nella serie B, girone C, per la Fly...

Basket – Magnolia, altro snodo sul percorso: quintetto Rossoblù atteso a...

  Nelle rotazioni delle campobassane rientra Marangoni. Mancinelli a referto, ma non...

Isernia – Interruzione dell’erogazione idrica

Il servizio acquedotti del Comune di Isernia avvisa che mercoledì prossimo, 27 marzo, sarà sospesa l’erogazione idrica nell’intera zona di Isernia Centro, per effettuare opere di manutenzione sull’impianto di pompaggio in località Ponte San Leonardo. La sospensione inizierà alle ore 23 e durerà per il tempo necessario all’esecuzione dei lavori, stimato in 2 ore.

Rimpasto di Giunta al comune di Isernia, il sindaco revoca le...

Isernia- Che non tirasse aria salubre al comune pentro era noto da tempo, che a gran voce le opposizioni e membri della maggioranza chiedessero a gran voce di procedere a rivedere le deleghe assessorili era già noto; che il sindaco provvedesse a farlo non era nell'aria, ma dopo gli ultimi avvenimenti incresciosi "eufemisticamente" con questione rotonda Lidle e parcheggi a pagamento; con la scesa in strada di commercianti esasperati e una città al collasso, il buon Sindaco D'Apollonio ha dovuto cedere, vediamo di ricominciare da tre alla Troisi, non da zero, anche se molti avrebbero preferito un azzeramento totale delle deleghe assessorili e la scelta di nuove figure adatte ai ruoli complessi che un'amministrzione di una città comporta. Con proprio decreto, il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, ha revocato le deleghe a suo tempo assegnate ai componenti della Giunta comunale, ferme restando le nomine assessorili. A circa metà del mandato amministrativo, – si legge nelle motivazioni del decreto – si è ravvisata l’opportunità di ridisegnare le deleghe conferite. Ciò per raccogliere indicazioni politiche recentemente pervenute e allo scopo di assicurare nuovo e ulteriore impulso verso un’attività sempre più efficace dell’organo esecutivo, in linea con le esigenze della città e con le richieste dei cittadini. Col medesimo decreto, il Sindaco ha anche riservato ad un successivo provvedimento l’assegnazione di nuove, specifiche deleghe in favore dei componenti della Giunta comunale.

Consiglio provinciale di Isernia, Toma: «Guardiamo avanti con fiducia»

  Campobasso, 25 marzo 2019 - Ancora un’affermazione per il centrodestra molisano, che è riuscito a prevalere alle elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale di Isernia. Otto consiglieri su dieci, che comporranno la nuova Assise pentra, sono stati eletti nella lista unitaria di centrodestra. Prima la Regione Molise, poi il Consiglio provinciale di Campobasso, ieri il Consiglio provinciale di Isernia. Per il presidente Toma, «tappe importanti, segnate dalla vittoria del centrodestra molisano, che ci gratificano di quanto stiamo facendo e ci inducono a guardare con fiducia al prossimo appuntamento elettorale del 26 maggio, quando si voterà per il rinnovo dei Consigli comunali di Campobasso, Termoli e altri importanti comuni». «Ma al di là della gratificazione – prosegue il governatore -  c’è  la consapevolezza che molto resti ancora da fare. La strada è lunga e tortuosa e, rispetto ad essa, la nostra mission è quella di lavorare a testa bassa, umilmente e instancabilmente, per il bene del Molise e della sua gente».

Neuromed, Cittadini più sani se l’ascensore sociale funziona: Nascere poveri non è...

  Uno studio dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli dimostra che il miglioramento di stato sociale nel corso della vita si associa a una riduzione della mortalità   Diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato come un basso stato socioeconomico sia un importante fattore di rischio per la salute. Può apparire una condanna definitiva per chi nasce in una famiglia dalle condizioni svantaggiate. Ma questo non è un destino immutabile: se si riesce a migliorare il proprio stato, non solo economicamente ma anche culturalmente, le prospettive in termini di lunghezza della vita e stato di salute migliorano in modo netto. Sono le cosiddette “traiettorie di vita” quelle su cui si è concentrato uno studio condotto dal Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli e pubblicato sulla rivista Journal of Epidemiology and Community Health. I ricercatori hanno analizzato il rapporto tra stato socioeconomico nel tempo e mortalità in un campione di oltre ventiduemila persone reclutate nell’ambito dello studio Moli-sani. “Ricerche di questo tipo – dice Marialaura Bonaccio, epidemiologa del Dipartimento e primo autore dello studio - si concentrano di solito su uno o più indicatori socioeconomici misurati in una ben precisa unità temporale. Ad esempio, di un adulto si valuta il livello di istruzione, ma senza sapere cosa è accaduto prima o dopo il conseguimento del titolo di studio. Le combinazioni possibili sono tante, e una persona che nasce in una famiglia svantaggiata può migliorarsi, sia culturalmente che come posizione sociale. Noi abbiamo voluto studiare quelle che in gergo vengono chiamate ‘traiettorie’ ossia i possibili percorsi sociali che ciascuno di noi può intraprendere nell’arco della propria vita”. Dall’analisi di queste traiettorie si è potuto vedere come le persone che durante l’infanzia avevano un basso stato socioeconomico, ma che poi avevano conseguito un buon livello di istruzione e un migliore quadro economico, riportavano un rischio di mortalità inferiore rispetto...

Isernia, Furto di mezzi agricoli: i Carabinieri fermano tre rumeni

  Proseguono i servizi preventivi del Comando Provinciale volti al contrasto dei furti nelle periferie isernine, periferie che negli ultimi tempi erano state colpite da condotte predatorie. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia nella giornata di ieri hanno fermato tre persone di origine rumena, senza fissa dimora, mentre tentavano di tornare in patria trasportando al seguito mezzi agricoli rubati. Nello specifico i militari, durante lo specifico servizio di controllo del territorio, notavano lungo un’arteria principale della provincia un furgone con targa straniera con annesso un rimorchio che trasportava un trattore agricolo privo di targa. Considerato che negli ultimi tempi la provincia è stata interessata proprio da furti di mezzi agricoli, i militari ritenevano opportuno fermare e controllare il mezzo che viaggiava nella corsia opposta agli stessi. Da un primo controllo, si aveva modo di identificare due umoni e una donna che viaggiavano nel furgone. I Carabinieri insospettiti dall’atteggiamento poco collaborativo, decidevano di approfondire i controlli, anche sul trattore che trasportavano ed altro materiale rinvenuto all’interno del mezzo. Chieste spiegazione sul materiale rinvenuto e sul mezzo agricolo, i fermati esibivano fatture di acquisto che destavano immedatamente sospetto all’occhio incuriosito degli operanti che decidevano di accompagnare i sogegtti...

ISERNIA:  I Carabinieri di Isernia restituiscono il defibrillatore rubato all’ospedale.

  I Carabinieri di Isernia, dopo aver recuperato il defibrillatore rubato dal centro trasfusionale dell’ospedale “F.Veneziale” e successivamente al dissequestro da parte della Magistratura, lo hanno riconsegnato nelle mani dei medici ospedalieri. Il prezioso strumento di soccorso era stato asportato in corsia a cavallo delle scorse festività Natalizie. La dirigenza sanitaria dell’ospedale F. Veneziale si è mostrata particolarmente grata all’Arma per la riconsegna del prezioso macchinario salvavita. L’attività Istituzionale dei Carabinieri è volta a garantire costantemente la sicurezza sociale e il vivere civile, ponendo in essere i servizi di prevenzione e contrasto a qualsiasi forma di condotta delittuosa che possa recare minaccia alla popolazione, salvaguardando il tessuto socio-lavorativo.

Venafro (IS): Due romeni tratti in arresto dai Carabinieri per tentato...

  La scorsa notte i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile traevano in arresto due cittadini romeni dopo aver tentato di rubare due mezzi pesanti per il movimento terra, del valore complessivo di euro 200.000,00,  parcheggiati all’interno di una azienda del posto. Le immediate indagini condotte dai militari consentivano di risalire ai due soggetti colpiti da gravi indizi individuati dagli investigatori nelle prime ore successive al tentato furto, tanto da convincere l’Autorità Giudiziaria a procedere al fermo di P.G. e dopo le formalità di rito venivano associati presso il carcere di Isernia a disposizione della Magistratura. L’attività di contrasto e prevenzione dei Carabinieri prosegue

Venafro: due campani segnalati all’Autorità Amministrativa per detenzione di stupefacenti

  Nella giornata di ieri, nel corso di servizi preventivi specifici tesi a garantire sicurezza stradale ed a contrastare l’uso di droghe, i Carabinieri di Venafro hanno deferito alla Prefettura due trentenni campani per “detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale”. I due uomini, entrambi operai del casertano con piccoli precedenti, viaggiavano a bordo dello stesso mezzo in transito sulla Venafrana; durante il controllo i soggetti palesavano un certo nervosismo che destava sospetto nei militari operanti, per cui a seguito di immediata perquisizione personale e veicolare sono stati trovati in possesso rispettivamente di cinque e tre grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish. Lo stupefacente è stato posto sotto sequestro amministrativo, mentre i due sono stati deferiti alla Prefettura ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90.

Incidente stradale, due auto si scontrano sulla Bifernina: 4 morti e un ferito

Quattro persone sono morte e una è rimasta ferita in un incidente stradale avvenuto sulla strada statale 647 Fondo Valle del Biferno, ‘Bifernina’, nel...

Polizia, Operazione “WHITE RABBIT”: traffico di droga tra Isernia e Lucera: eseguite 12 ordinanze...

.   Nelle prime ore di questa mattina,personale della Squadra Mobile di Isernia, coadiuvato da personale della Squadra Mobile di Foggia e di Campobasso, del Commissariato...

Polizia, Operazione “WHITE RABBIT”: traffico e spaccio di cocaina, 12 le ordinanze di custodia...

E’ in corso un’operazione di polizia giudiziaria da parte della Polizia di Stato di Isernia che sta procedendo all’esecuzione di 12 ordinanze di custodia...

Venafro (IS): Quattro persone denunciate dai Carabinieri per falsità materiale, false attestazioni, truffa in...

    Prosegue senza sosta l’attività di prevenzione e repressione delle condotte criminose da parte dei Carabinieri della Compagnia di Venafro per la tutela dei cittadini...

Spettacolo

Carnevale per i bambini a Isernia il 3 marzo in...

Domenica 3 marzo, dalle ore 15 alle ore 20, in piazza...