Sport

basket, Magnolia, prova d’insieme superlativa: le campobassane ritrovano il primato

  Le rossoblù espugnano La Spezia. Mašić top scorer tra le molisane....

Basket, Magnolia, Sanchez trova il lato felice: «la partita con umbertide...

La lunga argentina delle campobassane: «Dobbiamo crescere gara dopo gara verso...

“Rassegna Paralimpica”: appuntamento il 4 e il 5 dicembre a Campobasso

  Due giornate dedicate alla forza, al coraggio e all’amore per lo...

La cucina del cuore – la zucca centenaria nella dieta mediterranea:...

Venerdì 6 dicembre  (ore 20.00) presso l'Hotel Dora di Pozzilli. La cucina del cuore - la zucca centenaria nella dieta mediterranea. L'alimentazione "EcoFood" per prevenire ictus e infarti Tornano le "Cene del Cuore" dell'Associazone EcoFood. Proprio come accaduto l'anno scorso, per la serata inaugurale del nuovo ciclo di eventi la scelta della location è ricaduta sul rinomato Hotel Dora di Pozzilli. Identiche anche le ragioni che hanno ispirato la seconda edizione de "La Zucca Centenaria nella dieta mediterranea": la sana alimentazione quale valido antidoto contro l'obesità ed il rischio di incorrere in problemi all'apparato cardiocircolatorio. Come è tristemente noto, infatti, le malattie cardiovascolari rappresentano la principale causa di morte, essendo responsabili del 44% di tutti i decessi. Vita sedentaria, stress e cattive abitudini alimentari sono i maggiori alleati degli "accidenti cardiovascolari". La prevenzione, quindi, comporta un deciso cambiamento di rotta, specie per quanto concerne l'alimentazione. No al cibo "spazzatura"; si a quegli alimenti sani (e sono davvero tanti) che tutelano la salute del nostro cuore e delle nostre arterie. Come ampiamente dimostrato da una mole considerevole di studi scientifici, la "dieta mediterranea" può svolgere un ruolo determinante in favore del nostro apparato cardiocircolatorio. Non di meno, altri prodotti della terra poco sconosciuti in Occidente, presentano proprietà organolettiche straordinarie, tali da esercitare un ruolo importante nella tutela del muscolo cardiaco e dei vasi sanguigni. Proprio nell'intento di ribadire tale "messaggio", il giornalista Angelo Bucci (fondatore dell'Associazione EcoFood) ha inteso riproporre queste iniziative gastronomiche incentrate sulla Dieta Mediterranea, nel caso specifico integrata dalla cosiddetta "Zucca Centenaria" (il Chayote, una cucurbitacea originaria del Sud America). Ben noti e oggetto di accurati studi scientifici i positivi effetti di questo portentoso ortaggio nella prevenzione dell'arteriosclerosi, dell'ipertensione e del colesterolo. Non di meno, le proprietà terapeutiche della Zucca Centenaria sono tali da esercitare una marcata azione diuretica, antinfiammatoria e...

I^ Commissione Di Lucente relaziona su: “Test antidroga casuali e periodici...

Nel corso della seduta di ieri della I Commissione consiliare, il Presidente Andrea Di Lucente ha presentato ai Commissari una bozza di relazione, ai fini della condivisione, sulla Gestione liquidatoria delle Comunità montane. La relazione, che verrà definita e condivisa dalla Commissione nelle prossime sedute, si pone in attuazione dell’art. 20 l.r. 10 maggio 2019, n. 4 (Legge di stabilità regionale 2019) che impegna lo stesso organismo a riferire al Consiglio regionale sulle opportune verifiche riguardanti la gestione liquidatoria delle Comunità Montane, formulando, inoltre, proposte in merito alla nuova organizzazione delle funzioni in capo ai medesimi enti territoriali locali. Lo stesso Presidente della Commissione Di lucente ha poi svolto la sua relazione circa la proposta di legge n. 15, di iniziativa dei Consiglieri Scarabeo, Matteo, Cefaratti, Pallante, Scuncio, Romagnuolo Nicola Eugenio, D'Egidio, Romagnuolo Aida, Tedeschi, Calenda, Micone, avente ad oggetto “Test antidroga casuali e periodici per i consiglieri e assessori della Regione Molise” La pdl n. 15, in precedenza, era stata rinviata dall’Assemblea consiliare in Commissione per ulteriori approfondimenti. L’esame dell’iniziativa legislativa continuerà nelle prossime riunioni. Sempre il Presidente Di Lucente sarà poi relatore per i seguenti due provvedimenti che la Commissione inizierà ad approfondire nelle prossime sedute:  Rendiconto finanziario 2018 del Consiglio regionale (Deliberazioni dell’Ufficio di Presidenza n. 20/2019, n. 34/2019, n. 57/2019); proposta di legge regionale n. 96, di iniziativa del Consigliere Romagnuolo A., concernente ““Giornata regionale dei Martiri di Fornelli (IS)”.

Agnone, presentazione del libro “La Ndocciata di Agnone, il rito del...

Sarà presentato giovedì prossimo, 5 dicembre, alle ore 17, nel Teatro Italoargentino di Agnone, il decimo libro dello studioso agnonese Domenico Meo, intitolato “La Ndocciata di Agnone, il rito del fuoco più grande del mondo”. Il volume (112 pagine, formato 13x20) ha un taglio espositivo-divulgativo e allo stesso tempo antropologico, ed è abbellito da uno straordinario apparato iconografico (230 foto) scelto tra le migliaia di scatti di oltre venti fotografi. Il libro include anche una efficace descrizione in inglese della ndocciata, curata da Rita Filomena e Frank La Posta. Quella di Meo è una interessante monografia del cerimoniale igneo agnonese. Con dovizia di particolari vengono analizzate le ndocce tra storia, cronaca e grandi eventi, a partire dalla seconda metà dell’800 fino alla Ndocciata in onore di Giovanni Paolo II l’8 dicembre 1996, il riconoscimento di “Patrimonio d’Italia per la tradizione” con le vampe che illuminano il sagrato di Santa Maria degli Angeli nel 2011, l’emissione del “Francobollo Ndocciata Folclore Italiano” nel 2012, e il corteo agnonese che sventaglia i grandi torcioni ardenti il 26 settembre 2015 in occasione dell’Expoincittà a Milano. Minuziosa attenzione è rivolta all’approccio di osservazione e indagine sul campo a partire dagli anni ’90 dello scorso secolo, alla costruzione delle ndocce ad opera di Bruno, Domenico e Giovanni Porfilio di contrada Sant’Onofrio nonché agli ndocciatori dei cinque gruppi Capammóndë e capabballë, Colle Sente, Guastra, San Quirico e Sant’Onofrio che allestiscono veri e propri “ventagli”, simili a raggi di sole, che vanno da due a ventisei elementi di fuoco. Con stile sintetico ed esplicativo viene altresì descritto il costume tradizionale contadino indossato da figuranti e portatori. Anche la gastronomia ha il suo rilievo con la zuppa alla santé (il primo piatto più rappresentativo della tradizione culinaria agnonese) e con le ‘ostie’ e le ‘pizzelle’, due deliziose bontà. Vibranti sono le emozioni...

Isernia, PCL: contestare le bollette idriche della giunta di destra sovranista,...

Riceviamo e pubblichiamo L’avviso diffuso dal Comune di Isernia con cui si onera l’utenza a rifare i modelli di pagamento delle bollette del servizio idrico 2016/2017 o a perdere per la stessa ragione una mattinata di fila per recarsi presso la società privata affidataria, a seguito dell’attribuzione indebita delle spese postali  (circa 6 euro), è soltanto uno dei tanti disagi che stanno derivando dalla antisociale e disastrosa privatizzazione del servizio tributario, soprattutto per le fasce popolari. Osserviamo che la procedura è del tutto vessatoria ed errata (la impugneremo anche per illegittimità): quando la bolletta del servizio idrico inviata all’utente è errata essa va solo annullata ed emessa nuovamente; i costi di tale operazione vanno a carico di chi ha sbagliato. Né l’utente è tenuto ad accorgersi in tali casi di avvisi personali rettificati sul sito comunale o in spazi di pubblicità. In realtà le angherie sociali che abbiamo scoperto sono ancora altre e più gravi: si tratta della violazione della carta del servizio idrico deliberata dallo stesso Comune di Isernia  nel marzo del 2018. Ed infatti le bollette sono emesse in violazione dell’art.36  della Carta dei servizi cumulando l’intero consumo annuo in unica soluzione, invece che osservare il seguente frazionamento: due bollette all’anno, con cadenza semestrale, per consumi medi annui fino a 100 mc;  tre bollette all’anno, con cadenza quadrimestrale, per consumi medi annui da 101 fino a 1000 mc; quattro bollette all’anno, con cadenza trimestrale, per consumi medi superiori a 1000 mc. Tale mancato rispetto non è innocuo ! Col rispetto di tali frazionamenti del consumo annuo, l’importo da pagare viene di gran lunga inferiore poiché scattano fasce inferiori; cumulando l’intero consumo nell’anno in violazione vengono importi di gran lunga superiore poiché scattano fasce superiori ! Non solo: viene elusa anche la prescrizione quinquennale, poiché se si applicasse la carta dei servizi essa non decorrerebbe più...

Rapina in un appartamento a Venafro, la Polizia arresta tre malviventi

  Ieri 5 dicembre personale della Squadra Volanti, della Squadra Mobile della Questura di Isernia e della Sezione Polizia Stradale ha tratto in arresto tre persone N.G. di anni 47, S.E. di anni 29 e P.C. di anni 44 tutti originari e residenti a Napoli, resisi responsabili dei reati di rapina, lesioni aggravate e possesso di arnesi atti allo scasso in concorso. I tre uomini si erano introdotti in un appartamento del centro di Venafro e avevano già prelevato un consistente bottino (numerosi oggetti in oro e una somma di denaro), quando la proprietaria dell’appartamento ha fatto rientro a casa e si è trovata di fronte  tre energumeni. La donna, spaventata, ha cominciato a urlare, tentando di scappare, ma i tre l’hanno inseguita, bloccata e colpita  ripetutamente al volto con dei pugni. La malcapitata è caduta a terra e i tre si sono dati alla fuga. Un passante attento, che già in precedenza aveva notato i tre individui sospetti, quando li ha visti  correre verso l’auto, salire a bordo e partire a forte velocità, ha immediatamente allertato le forze dell’ordine, comunicando anche la targa. Da qui sono partite ricerche a tappeto di tutte le pattuglie in strada sulle arterie di possibile interesse strategico,...

Venafro (IS): Arrestati un uomo e una donna rom, per violazione norme...

  Nella mattinata di eri, i  Carabinieri della Stazione di Venafro (IS), hanno tratto in arresto due 30enni, un uomo ed una donna, entrambi di etnia rom, perché resisi responsabili di aver violato le prescrizioni impostegli dall’Autorità Giudiziaria. Nello specifico i militari dell’Arma accertavano che i predetti rom, già sottoposti alla misura degli arresti domiciliari per reati connessi in materia di stupefacenti, avevano attuato delle condotte  illegittime dell’inosservanza del provvedimento medesimo, tutte puntualmente segnalate dai Carabinieri all’A.G., tali da determinare la sostituzione della predetta misura cautelare con quella della custodia cautelare in carcere. I prevenuti, dopo le formalità di rito, sono stati ristretti rispettivamente, l’uomo  presso la casa circondariale di Isernia, mentre la donna è stata associata presso la sezione femminile del carcere di Chieti, entrambi  a disposizione della Magistratura locale. I Carabinieri attuano costantemente attività istituzionali finalizzate alla  prevenzione di tale tipologia di reati.

Cantalupo nel Sannio (IS): Denunciata una persona all’Autorità Giudiziaria per truffa...

  I Carabinieri della Stazione di Cantalupo nel Sannio (IS), nel corso dei servizi di Istituto predisposti dal Comando Provinciale di Isernia,  finalizzati al contrasto dei reati ai danni delle assicurazioni,  hanno denunciato alla Magistratura di Isernia un uomo originario della Campania, amministratore unico di una ditta con sede legale in un paese dell'hinterland campano, il quale, allo scopo di conseguire sgravi fiscali sui premi assicurativi, trasferiva fittiziamente la  residenza della sede legale della società in un comune della Provincia pentra pur non avendovi mai risieduto né domiciliato, in uno stabile in evidente stato di abbandono e degrado, stipulando così illecitamente, con una nota agenzia di assicurazioni,  ben 14 contratti tra autocarri,  autovetture e motocicli di diversa cilindrata, causando un notevole danno economico. I Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia, attuano costantemente servizi di prevenzione e contrasto alle truffe ai danni di società assicurative, finalizzate al buon andamento delle attività economico-finanziarie e della fede pubblica.

Polizia di Stato – Isernia: Controlli mirati nelle contrade isernine

Prosegue l’attività info-investigativa, incentivata dal Questore di Isernia Dott. Roberto Pellicone, volta alla prevenzione ed alla repressione del fenomeno dei reati predatori in danno degli abitanti delle contrade isernine. Ed infatti, dopo i mirati servizi che hanno consentito di individuare e bloccare una macchina sospetta, rinvenendo all’interno della stessa materiali ed oggetti destinati alla commissione di furti nelle villette della c.da della Castagna e mettendone in fuga gli occupanti, la Squadra Mobile di Isernia, coadiuvata da alcune volanti dell’U.P.G.S.P., ha intensificato i servizi di appostamento e controllo nelle vicinanze delle abitazioni site nell’agro pentro, ed in particolare nelle contrade Castagna, Colle Cioffi, Breccelle e Salietto. Sono stati effettuati altresì posti di controllo e sono state vagliate le posizioni di oltre 50 soggetti (alcuni dei quali di origini campane segnalati per i provvedimenti di carattere amministrativo) e 120 veicoli lungo le arterie di ingresso e snodo all’interno delle zone rurali sopra indicate. Particolarmente preziosa è risultata la collaborazione dei cittadini che non hanno esitato a fornire elementi su  autovetture e soggetti ritenuti sospetti, che sono tuttora al vaglio degli agenti onde ricostruire i motivi della loro presenza  sul territorio pentro, specie per chi viene da fuori provincia, o eventuali connessioni con precedenti fatti...

Denunciati due allevatori, controlli dei Carabinieri forestali volti alla tutela dell’ambiente

  Isernia: Prosegue l’attività operativa dei carabinieri forestali per la tutela del ricco patrimonio ambientale e per il contrasto agli illeciti in danno al patrimonio...

Isernia – Denunciati due allevatori dai Carabinbieri Forestali

Carabinieri Forestali: ancora controlli volti alla tutela dell’ambiente Isernia: Prosegue l’attività operativa dei carabinieri forestali per la tutela del ricco patrimonio ambientale e per il...

Polizia di Stato – Isernia:Scoperto 43enne spacciatore: sequestrati 9 grammi di eroina e cocaina.

Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Isernia, nell’ambito dei servizi di contrasto all’attività di spaccio di sostanze stupefacenti ulteriormente intensificati dal Questore di Isernia...

Isernia – Carabinieri: controlli a tappeto

Isernia:  Servizi di controllo straordinario del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Isernia. I Carabinieri della Compagnia di Isernia, supportati dai Militari del...

Spettacolo

Auditorium Unità d’Italia, 14-15 dicembre«Cafè vincent… I colori di un’epoca»scritto e...

«Cafè Vincent... i colori di un’epoca» è il titolo della commedia...