In Piazza Antonio De Curtis con il patrocinio del Comune di Venafro, l’Associazione STOP BULLISMO ODV e della PRO LOCO VENAFRO

di Gildo Palombo

Sabato 21 Agosto, a Venafro, in uno dei luoghi più suggestivi del Molise, in Piazza Castello, è andato in scena il tanto atteso monologo-concerto dal titolo: “Nei miei panni-le due facce del bullismo”, con testi di Greta Rodan, interpretato da Andrea Cacciavillani, con voce di Vania Trivisonno e musiche con pianoforte di Francesco Cipullo. Ad organizzare la manifestazione è stata l’associazione “STOP BULLISMO ODV”, capitanata dal Presidente Fabio Iannucci, con il patrocinio del Comune  e della Pro Loco di Venafro, oltre al supporto e grande disponibilità di Vico Parasacco e dell’ Associazione Nazionale Carabinieri di Venafro.

Il pubblico, accorso numeroso, nello splendido scenario di Piazza Antonio De Curtis, con il Castello Pandone che faceva da sfondo, ha apprezzato come il mondo dell’arte si fa portavoce della problematica del Bullismo, confermandosi strumento di propulsione culturale e sensibilizzazione sociale. Il tema del racconto ha visto protagonisti due ragazzini, intrappolati nel ruolo della vittima e del bullo che, tra mille stati d’animo, riescono alla fine a liberarsi e trovare il modo di affrontare questo fenomeno, così tanto diffuso.

Un’ interpretazione estremamente emozionante, a dir poco magistrale del monologo scritto da Greta Rodan, interpretato magicamente da Andrea Cacciavillani, al piano le musiche del maestro Francesco Cipullo e la bellissima voce di Vania Trivisonno che ha incantato tutti non solo con la sua sublime voce, ma anche con un dipinto inerente al tema del Bullismo che è stato poi reso in omaggio alla Pro Loco di venafro.

Tali iniziative sono sempre meritevoli dell’interesse di tutti, all’insegna