di Redazione

Isernia da ieri ha un nuovo volto. L’inaugurazione su Corso Risorgimento di un mega store di oltre 400 metri quadri dove fanno bella mostra di sè i brand Igi & Co – calzature e abbigliamento uomo/donna – Primigi Store – calzature bambini –  e Baby Mania -cerimonia – rappresenta un chiaro segnale che ancora ci sono imprenditori che credono nel presente e nel futuro di questa città che spesso appare demolita, a stantio incremento demografico e a spropositato rischio spopolamento.

A scongiurare pensieri nefasti e negativi ci pensano imprenditori del segmento commerciale come la Sig.ra  Maria D’Abruzzo, la quale da una esperienza ultra ventennale nel commercio al dettaglio, proprio su Corso Risorgimento con Baby Mania abbigliamento per bambini, ha avuto la forza e la determinazione di affermarsi in crescita negli anni, tanto da essere diventata leader assoluta in questo segmento commerciale.

Quale il segreto di tanto lungimirante successo ci chiediamo?

E’ presto detto, il credere nelle proprie risorse personali che non sono solo quelle economiche. Svegliarsi la mattina con la voglia di migliorarsi, di sperimentare e adeguare il proprio negozio alle esigenze della clientela, attraverso la continua ricerca.

Mettersi in discussione, avere una mentalità aperta e sempre disponibile ad essere permeati dai cambiamenti. Ci vuole la giusta dose di autostima, e le conoscenze specifiche nel settore sul quale si sceglie di puntare, il know how quindi indispensabile per affrontare i rischi commerciali insiti in ogni attività.

Ed a Isernia, mentre il turnover delle aperture e chiusure di negozi commerciali e artigianali da alcuni decenni ha fatto registrare sempre performance negative, la nostra eroina del commercio amplia le sue vedute.

Negli anni 90 al settore abbigliamento per bambini e cerimonie, la Sig.ra Maria affianca un’attività artigianale di maglieria, con relative forniture di lane; poi passa all’insegnamento con scuola di formazione; nel mentre si occupa di tecniche di decoupage, allestendo corsi per signore e ragazze, fornendo alle allieve tutti i materiali necessari per realizzare i loro lavori, con uno straordinario successo.

Non soddisfatta del primo punto vendita, nel nuovo millennio la svolta. Abbandona l’attività artigianale, ben conscia dei cambiamenti in corso. Il franchising che impera in tutta Europa con noti brand della moda promossi nei mass media nazionali e con piani marketing di assoluta rilevanza, destano nella Sig.ra Maria quell’attenzione che un buon commerciante non si lascia sfuggire.

La titolare del nuovo Store Maria D’Abruzzo

Da qualche anno abbandonato il vecchio punto vendita ha aperto due negozi distinti sempre su Corso Risorgimento con “Primigi Store” ha sperimentato quindi il Franchising, non lasciando la sua passione primordiale, la fornitura di abbigliamento per cerimonie per bambini con il marchio di proprietà Baby Mania. Da qui quella voglia inarrestabile di proporre e affermarsi.

Si libera l’ex ristorante pizzeria “California” che fa angolo con Via Iorio e Corso Risorgimento, si tratta di un ampio locale inutilizzato oramai da mesi, ed ecco che la nostra Maria vede come opportunità concentrare le sue attività in un grande store in cui far confluire un multibrand. Dal dire al fare, certamente, non sono mancate problematiche di ogni sorta, ma dal 3 novembre il sogno commerciale della Sig.ra Maria D’Abruzzo è diventato realtà.

Oltre al brand Primigi Store e al suo Baby Mania ecco che con l’inaugurazione del grande negozio, sperimenta il noto marchio Igi & Co, sicuri che in uno spazio straordinariamente curato, vetrine di sera illuminate a giorno, la capacità commerciale della titolare e lo staff selezionato negli anni, non lasciano spazio ad errori. Quel tocco di Mida nel commercio che la Sig.ra Maria riesce ad imprimere al suo lavoro – siamo certi- non la deluderà. In un’epoca di grande trasformazione, si conta anche su una inversione di tendenza di mentalità generale e amministrativa verso questa città che merita attenzioni e uno sviluppo turistico/ commerciale.

La Sig.ra Maria D’Abruzzo, sa bene interpretare le esigenze della città pentra da imitare e condividere il suo entusiasmo. Il nostro migliore ad maiora!