Home Oggi Protagonista Isernia – Aggiudicato l’appalto del primo lotto del progetto di riqualificazione dell’area...

Isernia – Aggiudicato l’appalto del primo lotto del progetto di riqualificazione dell’area della stazione ferroviaria, entro il 2018 la città avrà un nuovo volto.

28990
Si è tenuta, oggi pomeriggio, nella Sala Raucci del Comune di Isernia, una conferenza stampa indetta dall’assessore Domenico Chiacchiari e riguardante l’aggiudicazione del primo lotto del ‘Progetto di riqualificazione ambientale dell’area della stazione ferroviaria’. Presente, all’incontro con i giornalisti, anche l’ingegnere Antonio Ricchiuti dell’ufficio tecnico comunale.
«Si tratta del primo lotto del Parco Urbano della stazione ferroviaria – ha affermato l’assessore Chiacchiari –. L’intera area, di circa 23mila metri quadri, fu acquistata dall’amministrazione Brasiello con i fondi Pisu, i cui stanziamenti totali ammontavano a oltre 4 milioni e 200mila euro, incluse le somma a carico del Comune. Com’è noto, nei mesi scorsi il terreno è stato sottoposto a bonifica e poi, durante la gestione commissariale, si è proceduto alla gara. L’appalto a base d’asta per il primo lotto è stato di quasi 1 milione e 500mila euro – ha continuato Chiacchiari –. L’aggiudicazione, con ribasso, ammonta a poco meno di 1 milione e 350mila euro di lavori, a cui si aggiungono 93mila euro per la progettazione. Il lotto verrà realizzato dall’associazione temporanea di impresa composta dalla Tecnoscavi srl e dalla Pistilli Costruzioni snc. Lo studio tecnico è quello della S.P.M. srl».
L’ingegnere Ricchiuti ha descritto nel dettaglio l’elaborato esecutivo. «Al termine delle opere, previsto entro 270 giorni dalla consegna dei lavori, – ha detto – l’area della stazione risulterà completamente riqualificata. Si effettueranno interventi in tutta la zona, con tre principali luoghi di accesso e di delimitazione: piazzetta Santa Brigida, Officina della cultura e Passaggio a livello. L’intero quartiere verrà abbellito con verde pubblico e dotato di percorsi pedonali e per non vedenti. Si ristruttureranno i fabbricati esistenti e si costruiranno impianti per lo skateboard, per il gioco delle bocce e per le attività ludiche. Spazi saranno riservati alla cultura e alle iniziative artistiche».